lunedì 11 novembre 2013

Medjugorje: cambia il giudizio della Santa Sede?

Il prefetto della Congregazione per la dottrina della Fede ha invitato i vescovi USA a non partecipare a riunioni che diano per scontata la verità delle apparizioni mariane a Medjugorje.
Il motivo? “Sulla base dell’indagine condotta, non è possibile stabilire se ci sono state apparizioni o rivelazioni soprannaturali”.

Ma, -citiamo- la missiva – secondo il Catholic World News – potrebbe avere un significato ben più profondo e anticipare quello che secondo alcuni potrebbe essere il giudizio definitivo riguardo Medjugorje: ovvero che non c'è mai stata nessuna apparizione della Madonna (ecco il passo"The strong disapproval of public appearances by the "seers" may indicate that the CDF anticipates that the final Vatican judgment on the authenticity of the Medjugorje apparitions will be negative").

Solo il tempo potrà dire dove stia la verità. Finora noi abbiamo sempre dato credito alle apparizioni mariane di Medjugorje. Speriamo di non esserci ingannati. E speriamo che la suprema autorità apostolica non sia tratta in inganno su questa delicata questione.
Certo, tra i veggenti e il Papa noi obbediremo al Papa. Se fosse quest'ultimo a sbagliarsi, vorrà dire che accadranno dei fatti (esteriori o interiori) tali che dovrà ricredersi. Ma è lui che seguiremo: Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo Ecclesiam meam.

Nessun commento:

Posta un commento