mercoledì 7 dicembre 2011

lettera del 5 dic 2011

Da: padre Aldo TRENTO Data: Mon, 5 Dec 2011 09:19:55 -0300 Oggetto: p. Aldo Cari amici, Buon Natale, “Il Verbo si è fatto carne”. Si è fatto materia, un fatto concreto, UNA PRESENZA VIVA, VISIBLE IN TUTTI VOI CHE SIETE PER ME E PER TUTTI NOI LA CONCRETEZZA DÌ QUESTA PRESENZA. Che allegria poter inviarvi le foto della nuova clinica, già terminata come struttura, e la scuola professionale, in via di costruzione. Senza di voi, senza il vostro cuore pieno di Cristo, non sarebbe stato possibile. Nella breve visita a Milano e Roma tanto P. Paolino come il sottoscritto, siamo stati testimoni di fatti che ci hanno reso visibile il Mistero dell’Incarnazione, commovendoci nel vedere come i nostri figli siano diventati vostri. Penso all’ONLUSS da Zero a Uno, alla cena al ristorante “UNICO”, all´incontro con la Compagnia delle Opere di Milano, ai due spettacoli organizzati dal caro amico Gianpaolo a Roma con Cevoli, al bellissimo concerto organizzato alla Navicella dalle moglie degli ambasciatori guidati dalla signora Vattani e da Consuelo. Cosi pure agli incontri avuti dal mio compagno di ventura con cui ci unisce un’immensa passione per Cristo, P. Paolino, un uomo davvero grande nella sua umiltà. Davvero non so come ringraziarvi uno a uno. Voi siete le braccia della Provvidenza. Senza di voi Gesù non avrebbe realizzato questo bellissimo ospedale che adesso dobbiamo attrezzare. La sua bellezza è la Bellezza della Provvidenza e quindi della vostra gratuità che oltre a costruire quest´opera educa anche questo nostro popolo a sentirsi fisicamente appartenente a quest´opera. Ringraziamo quanti, e sono moltissimi, ci stanno aiutando perfino, come un papà con 13 figli di Ravenna impiegato dello Stato, rinunciando al caffè giornaliero che prendeva al bar. Ringraziamo tutte le comunitá che hanno accolto P.Paolino per la loro generositá. Amici grazie di cuore perché quest´opera non è di P. Aldo, come spesso si afferma, ma è di Dio e di tutti voi. Io sono stato lo strumento incosciente nelle mani di Dio. E questo ci riempie di pace e gioia in particolare nei momenti difficili inevitabili in ogni opera che il Signore costruisce. Grazie e Buon Natale p. Aldo

Nessun commento:

Posta un commento