lunedì 19 agosto 2013

stampa cattolica

Non parliamo di tutta la stampa cattolica, ma di quella legata al Movimento di CL.
C'era una volta Il Sabato, grande esperienza editoriale, battagliera, forse troppo, ma per molti aspetti pionieristica. Poi venne Trenta Giorni. E infine Tempi.
Vorrei soffermarmi sulla differenza, a mio avviso, notevole, che c'è tra il Sabato e Tempi. Il Sabato era a) l'espressione di tutto il Movimento, in tutte le sue sfumature e "anime", dalla "destra" alla "sinistra", ed era b) aperto anche al contributo di non-cattolici (come radicali e missini: Jannuzzi e Accame).
In questo senso il Sabato rispecchiava la grande apertura umana di don Giussani, decisamente alieno dal clericalismo e pronto a valorizzare l'umano ovunque si manifesti, fosse pure in un ateo, come Leopardi o Pasolini.

Tempi invece nasce con un orizzonte decisamente più ristretto: non rispecchia tutto il Movimento, ma la sua componente più "di destra", anzi ormai finisce con l'essere un settimanale in cui si fondono l'ala, per così dire, ciellino-conservatrice e Alleanza cattolica. Conseguentemente Tempi non ha l'apertura che il Sabato aveva per i non-cattolici. Non che non li ospiti mai, ma i loro interventi devono essere rigorosamente in linea con le direttive del direttore.

Solo che, in assenza di alternative, anche per la chiusura di 30 Giorni, che era molto più "di centro" che "di destra" e non risparmiava stoccate polemiche contro i "cristianisti", una parte notevole del popolo ciellino finisce col prendere Tempi per il naturale prolungamento, settimanale e quotidiano, di Tracce, la rivista ufficiale di CL. Non accorgendosi che le due testate hanno ben diversa autorevolezza e affidabilità. E infatti non sempre convergono: lo si è visto in occasione delle ultime politiche, allorché Carron diceva una cosa, e Tempi (con Simone) un'altra.
Tra l'altro sta accadendo anche un altro, collegato, fenomeno: che, anche grazie a Tempi, una parte non irrilevante del popolo ciellino, sta "seguendo" come una fonte autorevole e totalmente affidabile un sito web "consigliato" da Tempi, la (nuova) bussola quotidiana, che è (prevalentemente) guidata da non-ciellini (Alleanza Cattolica e Opus Dei).

Mi auguro che chi vuole seguire don Giussani/Carron riprenda a riferirsi anzitutto e soprattutto ai comunicati ufficiali di CL e a Tracce, in cui scorre purissima l'acqua sorgiva del carisma. Altre fonti possono invece mescolare, con l'acqua, anche scorie non ben depurate.

Nessun commento:

Posta un commento