domenica 30 maggio 2010

una bellissima lode alla Madonna di S.Bernardo

O quisquis te intelligis in huius saeculi profluvio
magis inter procellas et tempestates fluctuare,
quam per terram ambulare
ne avertas oculos a fulgore huius sideris,
si non vis obrui procellis

Tu che capisci come in questo scorrere del tempo
siamo come naufraghi sbattuti tra tempeste e marosi piuttosto che gente che cammina sulla terra solida
Non distogliere lo sguardo da questa stella, se non vuoi essere travolto dalle tempeste
Si insurgant venti tentationum,
si incurras scopulos tribulationum,
respice stellam, voca Mariam

Se insorgeranno i venti delle tentazioni
se incorrerai negli scogli delle tribulazioni
Guarda la stella invoca Maria
Si iactaris superbiae undis
si ambitionis, si detractionis, si aemulationis
respice stellam, voca Mariam

Se sarai sbattuto dalle onde della superbia,
E dell'ambizione, della detrazione, della rivalità aspra
Guarda la stella, invoca Maria
Si iracundia, aut avaritia
aut carnis illecebra naviculam concusserint mentis,
respice stellam, voca Mariam

Se l'iracondia, o l'avarizia,
o il desiderio disordinato avranno sconquassato la navicella della tua mente,
Guarda la stella, invoca Maria
Si criminum immanitate turbatus,
conscientiae foeditate confusus,
iudicii horrore perterritus,
barathro incipias absorberi tristitiae
desperationis abysso
cogita Mariam

Se turbato dalla grandezza dei tuoi peccati
confuso dalla coscienza del tuo grande errore
atterrito dal terrore del giudizio divino
Incomincerai ad essere inghiottito nel baratro della tristezza
E nell'abisso della disperazione
Pensa a Maria.
In periculis, in angustiis, in rebus dubiis
Mariam cogita, Mariam invoca.

Nei pericoli, nelle angustie, nelle cose dubbie
Pensa a Maria, invoca Maria.
Ipsam sequens non devias,
Seguendo Lei, non sbagli strada
Ipsam rogans non desperas,
Pregando Lei, non sarai disperato
Ipsam cogitans, non erras
Pensando Lei, non cadi in errore
Ipsa tenente, non corruis,
Se Lei ti tiene, non cadrai
Ipsa protegente, non metuis,
Se Lei ti protegge, non avrai paura
Ipsa duce, non fatigaris,
Se Lei ti guida, non ti stancherai
Ipsa propitia, pervenis.
Se Lei ti è propizia, giungerai alla meta
S.Bernardo di Chiaravalle

Nessun commento:

Posta un commento