lunedì 21 dicembre 2009

Benedetto XVI e l'interventismo di certi prelati

Cito dal sito di Avvenire
Nel discorso alla curia romana il Pontefice ha anche sottolineato il ruolo della Chiesa rispetto a quello della politica. È ricorrente per la Chiesa e i vescovi "la tentazione di fare politica", cioè di "cedere alla tentazione di prendere personalmente in mano la politica e da pastori trasformarsi in guide politiche". "In effetti - ha spiegato Benedetto XVI - la questione molto concreta davanti alla quale i pastori si trovano continuamente è, appunto, questa: come possiamo essere realisti e pratici, senza arrogarci una competenza politica che non ci spetta?". Per il Papa, "si trattava del problema di una laicità positiva, praticata ed interpretata in modo giusto".

Monte Athos

Leggo su un recente numero di National Geografic che un monaco del monte Athos, dove e' precluso l'ingresso alla donne, ha detto che se queste potessero entrare "due terzi dei monaci se ne andrebbero con loro".
Beh, non e' un bel segno. Non e' segno di saldezza della propria vocazione. Quando ci si distacca da Pietro, anche se si e' virtuosi e umanamente ammirevoli, la fiducia nella potenza della grazia vacilla.

venerdì 11 dicembre 2009

Messaggio del 25 novembre 2009

"Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito tutti a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Preparatevi con gioia alla venuta di Gesù. Figlioli, siano i vostri cuori puri e accoglienti affinchè l'amore e il calore comincino a scorrere attraverso di voi in ogni cuore che è lontano dal Suo amore. Figlioli, siate le mie mani tese, mani d'amore per tutti coloro che si sono persi, che non hanno più fede e speranza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata."